EDITORIA SCOLASTICA E IMPATTI AMBIENTALI: ANALISI DEL CASO ZANICHELLI TRAMITE LA METODOLOGIA LCA

  • Camilla Tua Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
  • Giulia Cavenago Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
  • Mario Grosso Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
  • Lucia Rigamonti Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
Parole chiave: Life Cycle Assessment, libro, e-book, scuola, digitale

Abstract

L’industria dell’editoria scolastica, tradizionalmente basata su copie cartacee, è da tempo indirizzata verso la progressiva digitalizzazione del prodotto. Questo articolo fornisce una valutazione quantitativa degli impatti ambientali associati alla filiera produttiva, distributiva e d’uso del libro scolastico in modalità mista di tipo b commercializzato dal gruppo editoriale Zanichelli. Tale libro si compone di un volume cartaceo di 400 pagine e di un e-book multimediale. Lo studio, effettuato secondo la metodologia di valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA) è stato svolto con l’obiettivo di scattare una prima fotografia conoscitiva dei carichi ambientali del prodotto in esame, funzionale ad individuare i margini di miglioramento e quindi indirizzare le strategie di sostenibilità ambientale della casa editrice. Particolare attenzione è stata posta sul prodotto digitale, sia perché in espansione, sia perché i carichi ambientali ad esso associati risultano influenzati dalle modalità d’uso dell’utente, differenziandosi fortemente in questo dal libro cartaceo.

L’analisi ha incluso tutte le fasi coinvolte nella filiera editoriale, descritta prevalentemente con dati primari del gruppo Zanichelli per l’anno 2019 e ha indagato 15 categorie di impatto ambientale proposte nel metodo di caratterizzazione Environmental Footprint 3.0 raccomandato dalla Commissione Europea.

Gli impatti ambientali del libro misto, nello scenario d’uso attuale della componente digitale (trasferimento di un ottavo dell’e-book e sua consultazione per il 5% del tempo di apprendimento), sono principalmente associati al ciclo di vita del libro cartaceo, soprattutto alla produzione di carta vergine per la sua realizzazione. Attualmente le potenzialità dell’e-book sono poco sfruttate e di conseguenza il suo carico ambientale è ridotto. Tuttavia, se l’e-book venisse utilizzato al massimo delle sue potenzialità, gli impatti complessivi del libro misto di tipo b subirebbero un aumento importante, oscillante tra il + 17% e il +229% a seconda della categoria di impatto.

Pubblicato
22-06-2022
Sezione
Articoli di ricerca