SOCIAL LIFE CYCLE ASSESSMENT: UNA METODOLOGIA PER VALUTARE LA SOSTENIBILITÀ SOCIALE DEL CICLO DI VITA DI PRODOTTI E ORGANIZZAZIONI

  • Giuseppe Cecere Politecnico di Milano
  • Lucia Rigamonti Politecnico di Milano
Parole chiave: Social Life Cycle Assessment, Temi sociali, Analisi del ciclo di vita, Sostenibilità, Società

Abstract

La Social Life Cycle Assessment (S-LCA) è una metodologia nata nel 2009 dallo sforzo congiunto del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e della Society of Environmental Toxicology and Chemistry (SETAC). Nel 2021 sono state pubblicate le nuove linee guida, aggiornate sulla base dei primi undici anni di applicazione. Fin dalla nascita della S-LCA, si propone di applicare la metodologia già strutturata nella ISO14040 (2006), per il caso dell’analisi del ciclo di vita ambientale (Environmental Life Cycle Assessment, E-LCA), alla valutazione della sostenibilità sociale. Unendo la S-LCA all’E-LCA e alla Life Cycle Costing (LCC) si ha una valutazione che riguarda tutti e tre i pilastri della sostenibilità (società, ambiente ed economia), ottenendo così una valutazione completa della sostenibilità del ciclo di vita. La S-LCA può essere utilizzata per supportare i processi decisionali, al fine di migliorare le prestazioni sociali di un’organizzazione o per valutare gli impatti sociali relativi a un prodotto o un servizio. Allo stato attuale, i principali utenti della S-LCA sono spesso esperti di diritti umani o sostenibilità, politici e sociologi, che necessitano di una pratica consolidata, in grado di coniugare le competenze tecniche derivanti dallo sviluppo metodologico a quelle dell’indagine sociale. Lo scopo di questo articolo è quello di introdurre la pratica della S-LCA seguendo gli sviluppi più recenti, per fornire una conoscenza complessiva della metodologia e delle sue possibili applicazioni.

Pubblicato
20-01-2022
Sezione
Comunicazioni tecnico-scientifiche