GARANTIRE LA QUALITÀ DEL RICICLO

  • Comieco Consorzio Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica
Parole chiave: riciclo, carta, cartone, recupero, packaging

Abstract

Quando non è possibile avviare a riciclo il packaging in carta e cartone nella filiera della carta, la sua compostabilità è il requisito che gli permette di essere recuperato efficacemente insieme ai rifiuti organici presso un impianto industriale di trattamento biologico. È il caso ad esempio di imballaggi a contatto con alimenti umidi e grassi che nel fine vita possono risultare aggregati in maniera eccessiva agli scarti alimentari (oppure eccessivamente bagnati) e quindi non avere le caratteristiche per essere conferiti nella raccolta differenziata della carta.
Tale aspetto è stato indagato a partire dal 2013 attraverso un Protocollo di Intesa tra CIC – Consorzio Italiano Compostatori e COMIECO che ha previsto nel tempo la realizzazione di analisi merceologiche al fine di quantificare la presenza degli scarti cellulosici all’interno della filiera del recupero dello scarto umido e valutarne l’effettivo riciclo di materia. A partire dal 2016 sono state inoltre effettuate diverse analisi per calcolare un valore “medio” di umidità sulle frazioni di imballaggi cellulosici rinvenute, per poi riportare i valori ad una percentuale di umidità del 10%, come per il macero destinato al riciclo in cartiera.

Pubblicato
17-04-2021
Sezione
Pubbliredazionale