RIFLESSIONI SUGLI OBIETTIVI DI NEUTRALITÀ CLIMATICA IN EUROPA DURANTE L’EPIDEMIA DI COVID-19

  • Hans Bruyninckx Agenzia Europea per l’Ambiente
Parole chiave: covid-19

Abstract

I paesi europei stanno adottando misure drastiche per limitare l’impatto della Covid-19 sulla salute dei cittadini europei e sull’economia. Le crisi di questa portata tendono ad avere ripercussioni immediate e gravi su intere popolazioni e sull’economia. Considerando il suo potenziale in termini di effetti sui settori economici chiave, è atteso che la crisi da coronavirus riduca alcuni degli impatti delle attività economiche sull’ambiente e sul clima. Tuttavia, non è assolutamente grazie a crisi profonde e improvvise, con un costo estremamente elevato per la società, che l’Unione europea si è impegnata a trasformare la propria economia e a conseguire la neutralità climatica entro il 2050. Il Green Deal europeo e la recente proposta di una legge europea sul clima invocano invece una riduzione irreversibile e progressiva delle emissioni, garantendo al tempo stesso una transizione equa che sia di sostegno agli interessati.

Pubblicato
06-04-2020