CONFRONTO TRA DIFFERENTI VERSIONI DEL SOFTWARE RISK-NET PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO SANITARIO-AMBIENTALE DI UN SITO CONTAMINATO DI INTERESSE NAZIONALE

  • Claudia Labianca Politecnico di Bari
  • Sabino De Gisi Politecnico di Bari
  • Grazia Pannarale Politecnico di Bari
  • Vito Specchio Sogesid
  • Michele Notarnicola Politecnico di Bari
Parole chiave: Analisi di rischio sanitario-ambientale, Bonifiche, Contaminazione, Micorosa, Soil gas

Abstract

Il presente lavoro intende fornire una valutazione aggiornata del rischio sanitario-ambientale per i lavoratori coinvolti negli interventi di messa in sicurezza e bonifica dell’area Micorosa all’interno del SIN di Brindisi. L’analisi è stata svolta considerando una fase sperimentale, caratterizzata da una campagna di indagine sul soil gas, ed una fase valutativa, che ha previsto il confronto tra differenti elaborazioni di Analisi di Rischio (AdR). Una AdR aggiornata si è resa necessaria sia per gli aggiornamenti nel tempo del software di supporto che per il periodo trascorso dalla valutazione dei rischi all’inizio lavori. Si è proceduto a confrontare tre diverse elaborazioni di AdR: a) AdR effettuata con Risk-net v. 1.0 da Sogesid nel 2013; b) AdR effettuata con Risk-net v. 3.1 con database ISS (Istituto Superiore di Sanità) – INAIL (Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavori) del 2015, con calcolo delle Reference Dose (RfD) e Slope Factor (SF); c) AdR effettuata con Risk-net v. 3.1 con database ISS-INAIL del 2018, con calcolo delle Reference Concentration (RfC) e Inhalation Unit Risk (IUR). I risultati ottenuti hanno evidenziato una differenza sostanziale tra gli output delle diverse versioni del software Risk-net sia per le concentrazioni soglia di rischio (CSR) sia per i parametri di rischio e pericolo totali. Gli aggiornamenti dei software e delle loro banche-dati possono pertanto influenzare gli esiti della AdR e quindi gli obiettivi finali di bonifica.

Labianca
Pubblicato
2019-09-16
Sezione
Articoli di ricerca