VALUTARE L’ECONOMIA CIRCOLARE SECONDO UN APPROCCIO DI LIFE CYCLE THINKING: L’ATLANTE ITALIANO DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

  • Silvia Pezzoli Consorzio Poliedra - Politecnico di Milano
  • Silvia Vaghi Consorzio Poliedra, Politecnico di Milano
Parole chiave: valutazione, economia circolare, rifiuti, ciclo di vita, sostenibilità ambientale

Abstract

L’Atlante Italiano dell’Economia Circolare è una piattaforma web interattiva che dal 2017 censisce le esperienze delle realtà economiche e associative impegnate ad applicare, in Italia, i principi dell’economia circolare. L’Atlante è stato realizzato da Ecodom, consorzio per il recupero dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e da CDCA – Centro Documentazione Conflitti Ambientali – in partnership con altri soggetti del terzo settore e della ricerca, fra cui Poliedra.

In questo contesto, è stato adottato un approccio alla valutazione dell’economia circolare che considera in maniera integrata tutti gli aspetti e gli attori coinvolti nel ciclo di vita di prodotti e servizi. Sono stati infatti valutati come circolari prodotti, servizi, processi e, in generale, iniziative orientate alla minimizzazione delle risorse immesse nel ciclo e degli scarti prodotti in ogni fase del ciclo produttivo nonché fondati sulla piena sostenibilità ambientale e sociale.

A partire dai contributi forniti nell’ambito del Comitato scientifico dell’Atlante, il presente articolo mira a descrivere:

  1. il set di criteri di valutazione della circolarità e della sostenibilità ambientale e sociale delle diverse iniziative considerate come economia circolare,
  2. l’attenzione posta dalle iniziative mappate nell’Atlante sul tema dei rifiuti lungo l’intero ciclo di vita evidenziando, in particolare:
    1. gli orientamenti in riferimento alle azioni di prevenzione, riuso, riciclaggio e recupero,
    2. la capacità di agire in maniera integrata e lungo tutte le fasi del ciclo con il fine di prevenire la produzione di scarti e rifiuti e, quando questo risulta inevitabile, promuovendo la loro trasformazione in nuove risorse e materie,
  3. le principali tipologie di azioni messe in atto nelle diverse fasi del ciclo con riferimento al tema dei rifiuti.
Pubblicato
17-07-2019
Sezione
Comunicazioni tecnico-scientifiche