SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE DELLA VALORIZZAZIONE DI MATERIE PLASTICHE DA DISCARICA MEDIANTE LANDFILL MINING

  • Grazia Maria Cappucci University of Modena and Reggio Emilia
  • Maurizio Avella
  • Roberto Avolio
  • Cosimo Carfagna
  • Maria Emanuela Errico
  • Paolo Neri
  • Martina Pini
  • Francesco Spina
  • Gianluigi Tealdo
  • Anna Maria Ferrari
Parole chiave: life cycle assessment, rifiuti, landfill mining, trattamento dei rifiuti, risorsa secondaria

Abstract

Il landfill mining è un insieme di tecnologie che opera sulle discariche al fine di recuperare il maggior quantitativo possibile di materia e trattare il rifiuto in essa contenuto. 
Inoltre, se presenti situazioni di contaminazione della falda e del suolo sottostante la discarica, consente anche di risanare le aree inquinate mediante interventi di bonifica e di realizzare la messa in sicurezza del sito, se originariamente sprovvisto di idonee strutture di contenimento, captazione e trattamento di eventuale percolato e biogas prodotto, oppure le stesse strutture, ancorché presenti, dovessero più non essere performanti. 
Il presente studio ha lo scopo di analizzare, attraverso la metodologia Life Cycle Assessment (LCA), gli impatti e i benefici ambientali derivanti dalla valorizzazione di materie plastiche recuperate mediante landfill mining. In particolare, i confini del sistema dello studio includono il trattamento del rifiuto recuperato da una discarica industriale e la successiva trasformazione della plastica separata in materiale secondario mediante opportuni trattamenti meccanici. 
Inoltre, è stato effettuato un confronto tra la produzione di granulato plastico secondario, a partire dalla risorsa estratta con il landfill mining, e la produzione di granulato plastico da risorse primarie. Il primo scenario è risultato essere significativamente meno impattante del secondo, principalmente grazie all’evitata estrazione di greggio impiegato per la realizzazione della risorsa primaria.

Pubblicato
17-07-2019
Sezione
Articoli di ricerca